Picture taken by Fanis

Auckland è stata la prima città neozelandese che ho visitato, è stata una prima impressione positiva ma anche particolare. E’ una grande città che sorge su diversi vulcani (49 in totale) e si affaccia sulla parte più stretta dell’Oceano.

Ho soggiornato per circa un mese in un appartamentino sul molo, dalla mia finestra potevi vedere la sfilata di barche a vela che affollava la darsena ogni giorno, uno spettacolo che consiglio di vedere almeno una volta durante il vostro soggiorno.

I vari negozi e teatri sono concentrati su Queen Street, che risale la collina dal terminal dei traghetti fino al ”Golden Mile” ed è la via più ”affollata” di Auckland. Anche se stiamo parlando della la città più popolata della Nuova Zelanda e la più grande di tutta la Polinesia, conta solamente 1,3 milioni di persone, quindi le strade sono relativamente affollate così come le vie e i centri commerciali. Noi siamo abituati a città più caotiche come Milano e Roma, a confronto questa vi sembrerà un paradiso!

Uno dei motivi per cui mi è piaciuta molto questa città è la possibilità di avere tutto a portata di mano, ho vissuto per un mese ad Auckland senza aver bisogno di noleggiare auto o fare abbonamenti per l’autobus (che ho preso 2 volte per vedere Mt. eden e qualche spiaggia nei dintorni), ho frequentato un corso di inglese in una scuola, uscivo ogni sera e ogni giorno libero, andavo dove volevo muovendomi sempre a piedi.

Cosa vedere

Mt. Eden

Il panorama da Mt. eden è qualcosa di unico (e gratuito), io ho preferito prendere l’autobus in mattinata da Queen street e vedere lo Skyline della città dal più alto cratere della terraferma, situato a circa 3 km dal centro. Ci ho impiegato mezza giornata tra andare e tornare ma il panorama che vedrete alla fine vi ripagherà lo sforzo e avrete anche la possibilità di fare un picnic in un parco un po’ fuori dalla città.

Sono anche ritornata successivamente, ma sono partita al crepuscolo così da poter ammirare il bellissimo cielo stellato che ti toglie il respiro! Poco distante merita una visita ”One Tree Hill” un antico insediamento maori circondato da bellissimi parchi.

Viaduct basin è un quartiere molto carino da vedere verso sera o ad orario aperitivo quando i locali notturni prendono vita, si trova vicino al terminal dei traghetti, ed è il centro della movida di Auckland.

Non dimenticatevi dell’ Auckland Fish market, visto che siete in zona, magari siete amanti del cibo fresco, non solo pesce, vendono anche frutta e verdura!

Se avete occasione di fare una bella passeggiata consiglio Vulcan lane, una via molto particolare dagli antichi edifici e pub per poi arrivare ad Albert Park un grazioso parco pieno di bellissimi fiori (se la stagione lo permette) situato tra le università.

Una cosa che non ho potuto fare ma che una delle mie amiche kiwi ha insistito molto è stato il lancio in tandem con il paracadute! anch’esso un bel modo (e molto adrenalinico) per vedere la città dall’alto. Lascio a voi coraggiosi l’impresa e lasciatemi un commento mi raccomando!

Escursione all’isola Waiheke

L’escursione all’isola di Waiheke è stata la mia preferita, ho visitato l’isola in giornata e fatto degustazioni di vino in una cantina con vista mare, molto suggestiva. le vie del centro sono piene di localini, gelaterie e negozi di artigianato. Le spiagge sono delle piccole baie selvagge dove accamparsi con gli amici. L’isola dispone anche di strutture ricettive che potete prenotare direttamente da qui. Le degustazioni di vino nelle “winery” sono una bella esperienza anche se non siete degli amanti del vino!

Picture taken by fanis

Dove dormire

Dato che la mia era una vacanza a lungo termine ho deciso di trovarmi un appartamento in condivisione con altre persone, ma prima sono stata per una settimana in un ostello chiamato Base Auckland su Queen Street. Se siete soli è un ottima scelta, farete amicizia molto facilmente. La struttura è molto grande, dispone di una cucina e la colazione viene servita su un’unica grande tavolata, un modo carino per conoscere altre persone. Vengono anche organizzati “wild party” nei vari locali in giro per la città. Il prezzo per un posto letto è medio basso, dipende dalle vostre esigenze.